focene vista alto
interni impianto
dem 3d
MontiAra
Cartina antica

AVVISO IMPORTANTE

Avvio esercizio irriguo dei terreni pedecollinari tra Palidoro e S.Severa – IV Lotto II Stralcio 2° Substralcio (D.M. n. 8180 del 01/08/2003 e successivi- D.M. n. 7098 del 16/04/2013) – Settori 26 E 27  –  

IN QUESTI GIORNI ABBIAMO PROVVEDUTO AD INOLTRARE AI SIGG. CONSORZIATI LA SEGUENTE NOTA     Lo scrivente Consorzio comunica con la presente l'avvio dell'esercizio irriguo relativo ai Settori 26 e 27, facenti parte dell'opera denominata in oggetto - approvata con D.M. 8180 del 01/08/2003 e successivi - ed il conseguente ampliamento del medesimo comprensorio. Dai […]

>> leggi tutto
Normativa e Documenti

Normativa e Documenti
Attività

Attività
Catasto

Catasto
Bandi e Avvisi

Bandi e Avvisi
Link Utili

Link Utili
WEBGIS

WEBGIS
Catasto

Media

Inviaci la tua segnalazione.

Salta la fila - Chiedi un appuntamento.

ULTIME NOTIZIE

IRRIGAZIONE – SETTORI ATTIVI

IRRIGAZIONE – SETTORI ATTIVI

>> leggi tutto
MANUTENZIONI ESERCIZIO 2018

MANUTENZIONI ESERCIZIO 2018

>> leggi tutto
AVVISO AI CONSORZIATI DEL 08/07/2019

AVVISO AI CONSORZIATI DEL 08/07/2019

>> leggi tutto
Aggiornamento intestazioni del Servizio irriguo

Aggiornamento intestazioni del Servizio irriguo

>> leggi tutto

leggi tutte le notizie

CENNI STORICI

L'agricoltura italiana si pratica su dodici milioni di ettari che necessitano di coltivazione intensa. Questi dodici milioni di ettari costituiscono il 40% della superficie territoriale del nostro Paese. I migliori di essi sono stati creati dalla bonifica.

E' da questa funzione che traggono ragione d'essere i Consorzi di Bonifica, perchè sono lo strumento per mantenere in efficienza i migliori terreni d'Italia. Da ciò deriva una fondamentale affermazione: quella della funzione perenne e continua della bonifica per la manutenzione e l'esercizio delle opere sul territorio.

I consorzi di bonifica possono essere considerati l'attuazione della politica di decentramento dello Stato alla Regione, previsto dagli articoli 117 - 118 della Costituzione. Essi - enti pubblici economici - hanno come fine la conservazione, la difesa del suolo, l'utilizzazione e la tutela delle risorse idriche e la salvaguardia dell'ambiente.

Le attività dei consorzi di bonifica del Lazio sono regolate dal R.D. dl 13 febbraio 1933 n. 215, dalle leggi regionali del 21 gennaio 1984 n. 4, del 7 ottobre 1994 n. 50, nonchè dall'art.862 cc.; operano nel rispetto delle leggi statali e regionali ivi comprese la legge regionale 11 dicembre 1998 n. 53 in applicazione della legge 183/1989 sulla difesa dl suolo e la legge 36/1994 sulla gestione delle acque. Nati per realizzare il risanamento delle zone paludose, i consorzi di bonifica hanno nel tempo modificato profondamente il loro ruolo. Alla fase di risanamento dei terreni delle paludi si sono sostituite, dapprima, la fase della sistemazione idraulica, successivamente la fase riguardante la valorizzazione economica de territori, ed infine, la fase ambientale consistente in tutte le attività finalizzate alla conservazione, alla difesa e alla valorizzazione del [...]

>> leggi tutto


< 2019 >
Giugno
DLMMGVS
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30      
ANBI ANBI Lazio Regione Lazio Protezione Civile IRRIFRAME SNEBI